23/03/2017 - Ci sono utenti collegati.  
La vetta del  Monte Amiata
La Vetta del Monte Amiata vista dal Prato delle Macinaie
Home Cultura Borghi Storici La Vetta
 

La Vetta

La croce del Monte Amiata

 (La croce monumentale sulla Vetta)

 

Da visitare:

 

La croce monumentale

Le vedute

La Madonnina degli Scouts

Le passeggiate nei boschi e nelle piste da scI

 

VETTA del MONTE AMIATA (altitudine mt. 1.738.)

Una Croce monumentale in ferro, alta 22 metri, dovuta all'artigiano senese Zalaffi, è il punto di riferimento della Vetta dell'Amiata, visibile dalle pianure e dalle vallate circostanti fino al mar Tirreno, all'Umbria e alla Val di Chiana. Sulla gobba più alta è stata installata una statua della Madonna degli "scouts", mentre non distante è la statua di S. Giovanni Gualberto. Purtroppo il luogo è rimasto alterato dall'installazione, pare inevitabile, di una serie di antenne e di parabole per le moderne esigenze delle trasmissioni televisive e telematiche.
Il panorama che si può osservare da quassù è notevole, specie se l'atmosfera è sufficientemente limpida. Sono visibili i laghi di Bolsena e il Trasimeno, alcune isole dell'arcipelago Toscano, la pianura di Maremma, le colline Metallifere e del Chianti, fino alle alture dell'Umbria, della Sabina e, in condizioni particolarmente favorevoli, anche la città di Roma.

 

PRATO delle MACINAIE (altitudine mt. 1385)

Pianoro prativo sul versante occidentale, circondato da una rigogliosa vegetazione. 

PRATO della CONTESSA (altitudine mt. 1410)


Pianoro prativo a valle tra il sasso di Maremma (vetta dell'Amiata) e il Poggio della Montagnola (seconda vetta dell'Amiata). Foreste di faggio e di abete di grande suggestione.


RIFUGIO CANTORE (altitudine mt. 1428)


Prende nome dal rifugio che vi venne costruito, come tappa intermedia per chi si avventurava nella montagna. 

 

FONTI delle MONACHE e di CAPOVETRA


Suggestive sorgenti ad alta quota sulle 

strade che collegano rispettivamente S.Fiora e Seggiano al Prato delle Macinaie.